Premio Ischitella-Pietro Giannone 2019 – Foce Varano – Ischitella (Fg)

Premio Ischitella-Pietro Giannone 2019 – Foce Varano – Ischitella (Fg)

6 Set 2019 - 18:30 - Foce Varano - Ischitella

La premiazione dei vincitori si terrà sabato 7 settembre 2019 a Ischitella (FG) e sarà preceduta venerdì 6 settembre da un reading dei poeti vincitori a Foce Varano.

 

Vincenzo Mastropirro è il vincitore del Premio Ischitella-Pietro Giannone 2019

Nella XVI edizione del concorso per una raccolta poetica inedita nei dialetti d’Italia seconda classificata Andreina Trusgnach, terzo Giampaolo Serra

Vincenzo Mastropirro è il vincitore della sedicesima edizione del Premio Ischitella-Pietro Giannone 2019 con la raccolta Pezzecatìdde (Briciole) nel dialetto di Ruvo di Puglia, BA.

Seconda classificata Andreina Trusgnach con la silloge Pingulauenca, ki jo nie bluo (L’altalena che non c’era) in dialetto sloveno delle Valli del Natisone.

Terzo il sardo Gianpaolo Serra con la raccolta A duru duru (Ninna nanna).

La scelta dei vincitori è stata operata dalla Giuria dopo una selezione delle raccolte poetiche di nove finalisti, di cui facevano parte, oltre ai tre vincitori, i poeti: Fabio Biasio (dialetto veneto), Rino Cavasino (dialetto siciliano di Trapani), Giuseppe Condorelli (dialetto siciliano di Misterbianco (CT), Mario D’Arcangelo, (dialetto abruzzese di Casalincontrada, CH), Luciano Prandini (dialetto emiliano), Enrico Sala (dialetto lombardo della Brianza Valle del Lambro).

La premiazione dei vincitori si terrà sabato 7 settembre 2019 a Ischitella (FG) e sarà preceduta venerdì 6 settembre da un reading dei poeti vincitori a Foce Varano.

Il Premio è organizzato dal Comune di Ischitella (FG), in collaborazione con l’associazione “Periferie”. Si avvale  di una Giuria composta da Franzo Grande Stevens e Dante Della Terza (Presidenti onorari), Rino Caputo (Università Roma Tor Vergata) Presidente, Anna Maria Curci (poetessa, Redazione “Periferie”), Manuel Cohen (poeta e critico letterario), Vincenzo Luciani (poeta), Giuseppe Massara (Università Roma La Sapienza), Cosma Siani (Università Roma Tor Vergata), Marcello Teodonio (Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli).

La premiazione dei vincitori si terrà sabato 7 settembre 2019 a Ischitella (FG) e sarà preceduta venerdì 6 settembre da un reading dei poeti vincitori a Foce Varano.

Il Sindaco di Ischitella Carlo Guerra e l’Assessore alla Cultura Valeria Disciglio assicurano che “la cittadina garganica, patria di Pietro Giannone e luogo prediletto dai poeti delle diverse lingue d’Italia, è pronta ad accoglierli, premiarli e ad ascoltare le loro poesie”.

I VINCITORI DEL PREMIO ISCHITELLA-PIETRO GIANNONE 2019

Vincenzo Mastropirro. Poemusico nato a Matera nel 1960, pugliese di Ruvo di Puglia, vive a Bitonto (BA). È flautista, compositore, poeta, didatta. Ha inciso oltre 20 CD, essenzialmente col Trio Giuliani e col Mastropirro Ermitage Ensemble e altre formazioni con un repertorio che va dal classico al contemporaneo. Ha pubblicato cinque raccolte poetiche: Nudosceno (LietoColle, Faloppio 2007); Tretippe e Martidde / Questo e Quest’altro (G. PerroneLab, Roma 2009, ampliata e ripubblicata presso SECOP, Corato 2015); Poésìa sparse e sparpagghiote / Poesia sparsa e sparpagliata (CFR, Piateda 2013); Timbe-condra-Timbe / Tempo-contro-Tempo (puntoacapo, Novi Ligure 2016); Notturni (Terre Sommerse Roma 2017). Compare in numerose Antologie e Blog letterari. Ha collaborato con Alda Merini, Vittorino Curci e Anna Maria Farabbi musicando i loro versi. Tra i numerosi premi letterari, il Premio Lerici Pea 2015 – Sezione dialetto.

Andreina Trusgnach nata nel 1961 a Cividale del Friuli, sposata con due figli, di professione infermiera, appartiene alla minoranza linguistica slovena della provincia di Udine. Scrive in uno dei tanti dialetti sloveni (quasi una sessantina, fra Slovenia e territori limitrofi: Italia, Austria e Ungheria). La sua lingua madre è il dialetto sloveno delle Valli del Natisone, oramai vicino all’estinzione. La sua prima raccolta di poesie Sanje morejo plut vesoko (I sogni possono volare alti) è stata edita nel 2011 dal Kulturno Društvo-Circolo di Cultura Ivan Trinko di Cividale del Friuli. Partecipa a reading di poesia e eventi letterari, sia in dialetto sloveno che in italiano. Ha vinto nel 2013 il Concorso di poesia del Festival culturale FRONTA 3.ofenziva (Kobarid-Caporetto) e nel 2018 il Concorso di poesia Bluenotte Gorizia e il premio come miglior testo al Senjam Beneške Piesmi- Festival della canzone slovena della Benečija (Grimacco).

Gianpaolo Serra, nato a Orune (NU) nel 1961, vive a Olbia e lavora nel campo della Emergenza/Urgenza Sanitaria. Appassionato da sempre della linguistica sarda, sin dalla adolescenza si è dedicato alla composizione poetica nel rispetto delle tradizioni popolari della Sardegna. Appartenente alla Accademia Tradizioni Popolari di Nuoro da un ventennio, ha anche ricoperto per la carica di Vice-Presidente. Componente del Coro della medesima Accademia è uno studioso del canto corale sardo e del canto a “Tenores”. Collabora con il periodico culturale “Piazza del Popolo” di Berchidda (Sassari), che si occupa di linguistica, storia della Sardegna, archeologia, poesia sarda. Ha pubblicato il libro autobiografico “Supra s’ala ’e s’ammentu” e un volumetto di 50 poesie avente come filo conduttore l’Amore in tutte le sue forme, in un armonico mix la lingua italiana e quella sarda. Nel 2019 è stato premiato con menzione speciale al Premio di Poesia Sarda “Pietro Casu”.

 

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML Valido
Sito creato da Francesco Catino