News

Pubblicato il martedì 10 Dicembre 2019
Opera vincitrice del Premio “Giannone” Ischitella 2019



“Con Pezzecatìdde (Briciole)nel dialetto di Ruvo di Puglia (BA) la poesia di Mastropirro, uno tra i più originali e sorprendenti autori della scena contemporanea dialettale, riesce nell’impresa di rendere l’idioma aspro di Ruvo di Puglia una lingua universale: quella di chi cerca – e trova per lo più – il tempo benigno dello stupore anche nel bel mezzo del tempo, della frammentazione, delle paure suscitate ad arte, degli inganni e delle manipolazioni. È questo il filo conduttore di una raccolta che va oltre la collocazione geografica e culturale. Gli oggetti, la natura, i frutti e gli scorci pescati dal ricordo, legati al paesaggio delle Murge, si fanno rappresentazione viva e concreta di quella creativa convivenza di amore, intelligenza emotiva, continuamente sollecitata, piena di indignazione e dimensione esistenziale musicata e ritmata in tempi, pause ritmiche e controtempi in questa raccolta. È sufficiente menzionare il testo, “La tartarìughe”, per fornire un efficace esempio e l’esatta dimensione di un poeta tanto semplice, naturale e popolare quanto unico e straordinario, con tante frecce nell’arco, pronte a colpire e a stupire con effetti speciali, paradossali e tuttavia naturali, colmi di fresca musica e di senso”.

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML Valido
Sito creato da Francesco Catino