Progetti » Mastropirro Ermitage Ensemble

Ballate su poesie di Alda Merini

Musiche di Vincenzo Mastropirro

Poesie di Alda Merini

Mastropirro Ermitage Ensemble

  • Vincenzo Mastropirro (flauti/direz.)
  • Marilena Gaudio (soprano)
  • Giambattista Ciliberti (clarinetto)
  • Antonino Maddonni (chitarra)
  • Antonio Piccialli (pianoforte)
  • Paolo Montaruli (basso)
  • Simone Salvatorelli (vibrafono)
  • Antonio Dambrosio drums/percuss.

E’ il progetto di Vincenzo Mastropirro che sintetizza il suo pensiero musicale con i versi della poetessa milanese Alda Merini, candidata più volte al premio Nobel per la letteratura. Il lavoro è di grande spessore artistico e Vincenzo Mastropirro musica alcune liriche della Merini tratte da “Ballate non pagate” (Einaudi editore). Il debutto di “Ballate” è avvenuto al Festival Internazionale sulle musiche possibili Time Zones 1997 al teatro Kismet di Bari ed è inciso su CD edito dalla etichetta discografica Phoenex Classics in cui la stessa A. Merini recita alcune delle sue stesse liriche. Ballate vede una selezione di undici poesie tra le più intimiste della poetessa milanese dove, il connubio tra versi e musica trova un percorso più meditativo esaltando l’interazione fra testo e musica in perfetta simbiosi. La musica colta-etno-jazz, in equilibrata contaminazione, è la caratteristica principale delle composizioni di V.Mastropirro che fa rivivere le poesie della Merini sotto una luce più luminosa, affidando a tutti i musicisti del Mastropirro Ermitage Ensemble, la giusta interpretazione dei brani scelti.

Mater Dolorosa

Stabat in nove quadri su laudi dialettali pugliesi

Musiche di Vincenzo Mastropirro

Mastropirro Ermitage Ensemble

Vincenzo Mastropirro, propone in questa composizione, un viaggio attraverso il dolore della Madonna nel corso della Passione. E, come nelle tradizione di Mastropirro, questo viaggio avviene utilizzando strumenti di comunicazione ritenuti popolari. Questa volta il medium è il dialetto pugliese. Le stazioni di “Mater dolorosa” sono costruite utilizzando altrettante laudi dialettali della nostra regione. E l’effetto è realmente commovente, commovente come l’antico lamento delle prefiche.

  • Matilde Bonaccia, Francesco Tammacco: voci recitanti.
  • Vincenzo Mastropirro: direzione/flauto
  • Marilena Gaudio: soprano
  • Giulia Calfapietro: mezzosoprano
  • Emanuele Maggiore: flicorno sopranino
  • Nicola Pisani: sax soprano
  • Pino Mazzarano: chitarra elettrica
  • Paolo Montaruli: basso elettrico
  • Anna Maria Giangaspero: arpa
  • Domenico Bruno: clavicembalo/pianoforte
  • Antonio Dambrosio: drums/percussioni
  • Flavio Maddonni, Giuseppe Amatulli, Genny Mandriota,
  • Fabrizio Signorile: violini I
  • Rita Iacobelli, Francesca Carabellese, Gina Nicoletti: violini II
  • Francesco Capuano, Domenico Mastro: viole
  • Elia Ranieri, Vito Amatulli: violoncelli
  • Camillo Pace: contrabbasso

Songs su poesie di Vittorino Curci

Curci – Coscia – Nasini – Mastropirro – Ottaviano

Musica di Vincenzo Mastropirro

Poesie di Vittorino Curci

Curci – Coscia – Nasini – Mastropirro – Ottaviano

Mastropirro Ermitage Ensemble

  • Vincenzo Mastropirro direzione/flauti
  • Patrizia Nasini voce
  • Gianni Coscia fisarmonica
  • Roberto Ottaviano sax soprano
  • Vittorino Curci sax alto
  • Antonino Maddonni chitarra
  • Antonio Piccialli pianoforte
  • Paolo Montaruli basso elettrico
  • Antonio Dambrosio drums/perc.

Quintetto d’archi

  • Flavio Maddonni
  • Giuseppe Amatulli
  • Rita Iacobelli
  • Francesco Capuano
  • Elia Ranieri

Songs è un progetto pugliese che unisce la versatilità di due artisti: il musicista Vincenzo Mastropirro e il poeta Vittorino Curci.
Una fusione musicale tra canto, musica contemporanea e jazz per la messa in musica delle poesie di Vittorino Curci, poeta e sassofonista che ha ottenuto negli anni numerosi riconoscimenti tra cui il Premio Bodini per “La sensatezza e l’ospite” (La Vallisa, Bari 1998) e il Premio Montale nel 1999 (Crocetti Editore, Firenze 2000).

Mastropirro non è nuovo alla contaminazione fra musica e poesia avendo già composto musica su liriche di Alda Merini una delle voci più interessanti della nostra lirica, più volte candidata al Nobel. Il progetto Ballate è stato inciso in CD, Phoenix Classics (Montebelluna, 1999).

Per Songs, Mastropirro sarà impegnato con il “suo” gruppo Ermitage Ensemble, formazione “aperta” composta da affermati artisti locali, e da prestigiosi musicisti come Gianni Coscia alla fisarmonica, Roberto Ottaviano al sax soprano, Patrizia Nasini alla voce e dallo stesso Vittorino Curci in veste di poeta e al sax alto.

La bambina cieca e la rosa sonora da un testo di Anna Maria Farabbi

da un testo di Anna Maria Farabbi

musica di Vincenzo Mastropirro

interventi visivi di Massimo Achilli

Mastropirro Ermitage Ensemble

  • Enrica Rosso voce recitante
  • Vincenzo Mastropirro flauti/direzione
  • Nicola Pisani sax soprano/baritono
  • Domenico Bruno pianoforte
  • Luigi Morleo percussioni

“La bambina cieca e la rosa sonora”  tratto da un testo per musica di Anna Maria Farabbi, interpretato da Vincenzo Mastropirro nella regia e nel continuum musicale per una musica sacra e infinita.

La stessa scrittrice annuncia l’opera: “Lo stupore infantile di chi si sporge nell’anello del pozzo. del pozzo cosmico. e chiede come un atto istintivo, allarmato, tenerissimo:  dove da dove perchè. e chiede dalle profondità del sé, con voce fragilissima. E questo chiedere fa un’eco impastato di vento e di frullo d’ali. Si modula, si orienta, si precisa, si potenzia come un velocissimo stormo vocale fino all’ombelico della pancia madre che è la vita mater, la vecchia, vecchissima, ancestrale mater. La durata del viaggio è la rosa sonora.Dentro cui agisce tutta la cultura del mito, della sensorialità, del simbolo, del suono e del silenzio organico.

Gli artisti offrono soltanto un tappeto volante per la lunghissima, intensa, spirale del viaggio. Io, l’idea e la tessitura delle  parole”.

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML Valido
Sito creato da Francesco Catino